San Valentino, l’amore di là la paura di Down. “Amore, alleanza, sessualità: parliamone adesso”: il intenzione e le storie di AIPD

San Valentino, l’amore di là la paura di Down. “Amore, alleanza, sessualità: parliamone adesso”: il intenzione e le storie di AIPD

Si dice che siano eterni bambini: però non è sincero. Si dice affinché non possano venerare, neppure succedere amati: niente di più ingannevole. Si dice che non possano sposarsi e stare unità: mancato. Il concezione da 6 mesi coinvolge 36 operatori e 180 persone unitamente la sintomi di Down di18 sedi meta: educarsi ed educare all’affettività

ROMA – Possono adorare, risiedere amati, sentire una rapporto, sposarsi e avere una famiglia: inversamente a quanto si crede, le persone con paura di Down non sono “eterni bambini”, asessuati e privi di pulsioni. Ma, nel caso che le coppie sono tante, solitario cinque con tutta Italia risultano sposate e conviventi: e una di queste fa brandello della agguato AIPD. Accenno perché sopra presente tema – sindrome di Down e affettuosità – c’è ora tanto da lavorare, attraverso deprimere i pregiudizi e addirittura le paure. A causa di presente, AIPD Nazionale ha stabilito cammino al intenzione “Amore, affiatamento, sesso: parliamone adesso”, cosicché si pone adatto l’obiettivo di dar vita per un presenza divulgativo durante 180 adolescenti, giovani e adulti mediante sindrome di Down e loro famiglie e 36 operatori di 18 territori. Appena? Attraverso incontri di formazione rivolti verso operatori locali, percorsi di tendenza attraverso persone insieme la sindrome di Down e familiari e esperienze di compatibilità bolla denominate “Star bene insieme”. Concluderanno il progetto un gradimento finale sul paura “Siamo uomini e donne” e un viaggio istruttivo sull’uso consapevole dei social rete informatica. Continue reading San Valentino, l’amore di là la paura di Down. “Amore, alleanza, sessualità: parliamone adesso”: il intenzione e le storie di AIPD